Prima di cominciare

Per riuscire a perdere peso in maniera stabile è necessario modificare alcuni comportamenti che mantengono tipicamente il problema di eccesso di peso. Imparare a ridurre gli stimoli ambientali a mangiare in eccesso, l’esposizione al cibo ed in particolare l’esposizione ad alimenti ipercalorici e di cattiva qualità (il cosiddetto cibo spazzatura) crea i presupposti per un’alimentazione sana equilibrata e sostenibile. L’obiettivo di creare, almeno nel proprio contesto domestico, un ambiente sufficientemente sano è il presupposto fondamentale per poter perdere e mantenere il peso. Vale a dire provare a facilitarsi la vita, evitando di commettere l’errore di imperniare il cambiamento esclusivamente sulla  forza di volontà.

Di seguito le dieci regole da adottare prima ancora di cominciare una dieta.

  1. Evitate di tenere in casa cibi calorici e di cattiva qualità (junk food) come merendine, cioccolata, caramelle, gelati, biscotti, snack dolci e salati.
  2. Limitate le scorte di alimenti immediatamente disponibili come formaggi, latticini, salumi, pane, prodotti da forno.
  3. Tenete sempre in casa scorte di frutta, verdura, finocchi, carote, latte, yogurt ed altri alimenti freschi e sani.
  4. Fate scorte di alimenti che necessitano di cottura per essere consumati come pasta, legumi, carne, pesce.
  5. Ricordate che il pane è un alimento di difficile gestione perché è disponibile ed immediatamente fruibile. Evitate di tenerlo in casa o acquistatelo in quantità moderate, conservandolo in porzioni (fette o panini).
  6. Imparate a fare la spesa. Andate a fare la spesa in un momento in cui non siete affamati come per esempio dopo un pasto o dopo la colazione : quando si è affamati, si tende ad acquistare alimenti pronti e più  calorici. La metafora che recita: “Chi è affamato fa cattivi acquisti” si presta bene ad un’interpretazione anche letterale.
  7. Andate a fare la spesa con una lista ben precisa di ciò che serve: la pianificazione aiuta a controllare gli stimoli, ad acquistare cibi più sani, ad evitare di comprare cibi che non servono.
  8. Conservate il cibo in contenitori chiusi e nei posti adatti (frigo e dispensa).  Rendete difficile l’accesso al cibo. Evitate di tenere il cibo sparso in casa (per esempio il vassoio dei cioccolatini in salone)
  9. Estendete le vostre abitudini alimentari a tutta la famiglia e chiedetene comprensione e collaborazione. Un programma di sana e corretta alimentazione,  può giovare a tutti i membri della famiglia, compresi i bambini.
  10. Imparate ad essere assertivi rispetto alle scelte alimentari, motivandole gentilmente. Condividete il vostro progetto con familiari ed amici: il supporto delle persone care può essere utile. Al contempo imparate a prendere le distanze dalle persone o situazioni “tentatrici”.
FacebookEmailCondividi