ATTIVITÀ

Questa categoria raccoglie informazioni sulle mie attività di biologo, nutrizionista e counselor e sulle mie collaborazioni con altri professionisti, giornali e istituzioni.

Seminario “Abilità di Counseling in ambito Nutrizionale”

COUNSELING SKILLS IN AMBITO NUTRIZIONALE
la comunicazione motivazionale e le abilità di counseling per facilitare il cambiamento
(Due giornate piene per un totale di sedici ore, suddivise in lezioni frontali e laboratori esperienziali)

Il seminario residenziale che si svolgerà a Roma il 3 e 4 Marzo 2018, vede coinvolta la Società Italiana di Counseling (S.I.Co), con il patrocinio di Enpab (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Biologi)

 

RAZIONALE SCIENTIFICO

Scopo del seminario è illustrare come la modalità comunicativa e relazionale basata sul Counseling, possa trovare terreno fertile nell’ambito delle professioni coinvolte nella promozione della salute e dei corretti stili di vita, come quelle del Biologo Nutrizionista e del Dietista, caratterizzandone la professionalità, implementando la qualità del lavoro e rendendo più efficaci gli interventi. I numerosi studi scientifici prodotti negli ultimi anni, ci segnalano che un approccio alla Nutrizione eccessivamente “medicalizzato”, basato, cioè, sulla prescrizione di una dieta e di una serie di regole alimentari, sia poco efficace, soprattutto a lungo termine. Ciò si evince dalle statistiche di molti paesi occidentali, che vedono in crescita l’obesità e il sovrappeso. Inoltre, nelle società occidentali, le scelte alimentari sono diventate più complicate a causa delle numerose pressioni socio-economiche in direzioni spesso contrapposte: da un lato le sollecitazioni del food business a mangiare in eccesso, dall’altro, quelle socio-culturali ad essere magri ed in forma. Infine, va ricordata la tendenza ad intraprendere scelte alimentari inusuali (vegetarianismo, veganismo, ecc.) o eccessivamente selettive, non sempre sulla base di un’ informazione scientifica, ma spesso per motivi etici, ideologici, emotivi, con conseguenze talvolta imprevedibili. Tutto questo può promuovere un diet business non  salutare.
In uno scenario così variegato e complesso, riteniamo che l’acquisizione di specifiche abilità di Counseling, possa aiutare gli Operatori della Nutrizione a farsi portavoce di un modus operandi più rigoroso ed efficace, basato sull’evidenza scientifica e non su interessi di parte; a promuovere una visione più olistica, incentrata sulla persona e non sulla dieta; a dare impulso al trascurato ambito della prevenzione e della promozione della salute, aiutando le persone ad intraprendere scelte alimentari più consapevoli.
      

OBIETTIVI FORMATIVI
Sul modello del Counseling Rogersiano, la principale Abilità richiesta ad un operatore d’aiuto è certamente l’empatia.
Definiamo l’empatia come la capacità del professionista di immedesimarsi con il cliente e di adottare la sua prospettiva e il suo sentito. L’empatia aiuta il professionista a comprendere il suo cliente, per poterlo aiutare più efficacemente. L’empatia permette al cliente di sentirsi accolto, compreso, accettato, fidandosi ed affidandosi alla persona a cui ha chiesto aiuto. L’empatia trasforma la relazione ed apre scenari di cambiamento prima impossibili. Un clima di accoglienza, congruenza, autenticità ed ascolto empatico, è il presupposto necessario per instaurare una relazione comunicativa efficace con il cliente.
Inoltre, il seminario intende promuovere abilità comunicative di tipo motivazionale, considerate nella letteratura scientifica internazionale, come la modalità più efficace per favorire il cambiamento.
La conduzione di colloqui efficaci, rappresenta l’attuale sfida dell’alleanza terapeutica. L’operatore comunica  informazioni affinchè il paziente le trasformi in comportamenti quotidiani. L’attivazione di comportamenti salutari  può realizzarsi solo se l’operatore è in grado di creare una relazione caratterizzata da un clima che motivi  il paziente e lo renda protagonista delle sue scelte.

Obiettivo del corso è stimolare nei partecipanti la consapevolezza di alcuni meccanismi comunicativi e fornire le principali strategie operative di conduzione dei colloqui.
Il corso vuole costituire l’inizio di un percorso di studio e di approfondimento che mira alla crescita professionale degli operatori della Nutrizione.
Attraverso alcuni spunti teorici e numerosi approfondimenti pratici, il corso conduce l’operatore della Nutrizione a sperimentare nuove forme  di comunicazione professionale con particolare attenzione alla relazione con il paziente.

OBIETTIVI

  • Conoscere caratteristiche e potenzialità del Counseling
  • Sperimentare forme di relazione non giudicante
  • Sperimentare forme di comunicazione professionale
  • Riconoscere e saper usare le principali abilità di Counseling per fronteggiare e saper gestire i bisogni dei pazienti
  • Saper inquadrare in un contesto globale e sistemico le singole richieste del paziente.
  • Saper attivare interventi comunicativi motivazionali

 

FacebookEmailCondividi

Congresso Sico 2017 Workshop “Il Counseling Nutrizionale”

Convegno Sico 2017, Roma 28 e 29 ottobre 2017, Hotel Villa Eur-Parco dei Pini. Dal mio workshop “Il Counseling Nutrizionale” 

OPEN DAY ANTROPOMETRICO

I parametri antropometrici classici (peso, altezza, circonferenze) forniscono informazioni quantitative che talvolta non sono sufficienti a definire un corretto inquadramento ponderale (è completamente diverso l’eccesso ponderale riscontrabile in un culturista, quello di una persona in sovrappeso e quello di una persona con edema secondario ad alcune patologie). La Bioimpedenziometria, invece, fornisce informazioni quanti e qualitative sulla composizione corporea, lo stato di idratazione e lo stato nutrizionale, che guidano, eventualmente, anche nelle successive scelte terapeutiche e/o nutrizionali. La Bioimpedenziometria fornisce un utile monitoraggio durante le fasi della perdita di peso, orientando e favorendo la scelta di strategie nutrizionali adeguate. E’ una tecnica di misurazione della composizione corporea relativamente recente, non invasiva, rapida, indolore, affidabile e ripetibile.
E’ possibile richiedere una consulenza antropometrica e bioimpedenziometrica gratuita, con metodica BIA, presso lo studio nutrizionale della dr.ssa Saetta Biancamaria, nei giorni 11-17 dicembre 2017, telefonando al 3358181170.
Per comprendere meglio come siamo fatti!

Apertura nuova sede Roma

Oltre alle sedi di Napoli,  è operativa una nuova sede a Roma in Viale Angelico 205, quartiere Prati, presso il centro Me.Di.Ca.  interno 16 (8° piano). Come raggiungerci: Autobus 23-70-291-32-271-999-30-31-33-69-89-130-690, linea Metro A fermata Ottaviano-San Pietro.

 

Open Day Nutrizionale Vomero

Mercoledì 18 ottobre al Vomero. Prenota una consulenza gratuita

Nelle società occidentali, i problemi di eccesso di peso e obesità sono in rapida crescita. Al contempo, aumentano anche i disturbi alimentari che possono portare al sottopeso e alla malnutrizione.  Si profila una situazione paradossale: mentre alcune persone mangiano fino al punto di aumentare pericolosamente di peso, altre sono disposte a lasciarsi morire di fame pur di rimanere magre. Inoltre, sempre più ai giorni nostri, è in crescita la tendenza a intraprendere scelte alimentari inusuali, finalizzate a migliorare lo stato di salute (vegetarianismo, veganismo ecc), non sempre sulla base di un’informazione corretta e consapevole, ma spesso per motivi etici, ideologici, emotivi. A complicare ulteriormente la questione, si aggiunge il fatto che, nelle società occidentali,  esiste un vero e proprio food business che si adopera per produrre cibi sempre più sofisticati ed appetibili, fortemente sponsorizzati dai mass media, con lo scopo di fidelizzare i consumatori e spingerli a mangiare in eccesso. Se da un lato c’è la food industry che ingrassa la popolazione, dall’altro c’è diet industry che promette di riportarla in forma rapidamente, facendo leva sul bisogno sociale di magrezza e di bellezza. Inoltre, la grande quantità di informazioni , reperibili dai media, può dare l’illusione della libertà di scelta. Qualche volta, però, troppa libertà significa nessuna libertà, troppe notizie confondono, spinte e pressioni in direzioni contrapposte generano caos e disorientamento. In queste condizioni, può accadere che un singolo pezzo del puzzle sia scambiato per l’intero quadro, con conseguenze non sempre prevedibili. Molte persone “perdono la bussola”, incappando in difficoltà che si autoalimentano e cronicizzano. Insomma, possiamo sicuramente asserire che il mondo della Nutrizione, delle scelte e dei comportamenti alimentari, non è affatto facile, come un certo tipo di moda alimentare vuole farci credere. Le due giornate vogliono rappresentare, per coloro i quali fisseranno un appuntamento gratuito, il primo passo per orientarsi rispetto alle proprie difficoltà e procedere, eventualmente, nella direzione della consapevolezza e del cambiamento.

Convegno SICO

Roma 26 e 27 novembre 2016 tredicesimo congresso nazionale SICO

Convegno nazionale SICO

Prima relazione

Prima relazione del progetto formativo per Biologi “Il Counseling Nutrizionale: una professione da costruire mettendo insieme le competenze del Biologo Nutrizionista con una nuova modalità comunicativa”.